Nell'ambito delle attività di ricerca, la FARBASFondazione Ambiente Ricerca Basilicata, si avvale della collaborazione scientifiche di Enti ed esperti professionisti.

collaborazioni

accordo di collaborazione CNR IMAA

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche - Cnr  è la più grande struttura pubblica di ricerca in Italia. Fondata nel 1923, ha operato in passato come consulente di Governo in materia di ricerca e come fondo di finanziamento per i grants della ricerca universitaria. Dal 1989 il Cnr è un Ente di ricerca, con la missione di realizzare progetti di ricerca, promuovere lʼinnovazione e la competitività del sistema industriale nazionale, lʼinternazionalizzazione del sistema di ricerca nazionale, e di fornire tecnologie e soluzioni ai bisogni emergenti nel settore pubblico e privato.

 

 

accordo di collaborazione SCUOLA DI INGEGNERIA UNIBAS
La storia della  Facoltà di Ingegneria, dopo una breve fase iniziale in cui l'Università della Basilicata è rimasta per statuto strutturata in Istituti, si è evoluta dagli anni novanta in virtù della costituzione di tre dipartimenti tematici,
  • Dipartimento di Architettura,
  • Pianificazione ed Infrastrutture di Trasporto,
  • Dipartimento di Ingegneria e Fisica dell’Ambiente
  • Dipartimento di Strutture, Geotecnica, Geologia Applicata.

Tali dipartimenti, sviluppando un’ampia attività di ricerca, sia nelle discipline di base sia in quelle applicate, hanno costantemente alimentato i tematismi propri dei corsi di studio nei quali si è dispiegata l’offerta formativa della Facoltà, con l’attiva collaborazione di docenti del Dipartimento di Matematica e Informatica, i quali, assieme ai docenti di Fisica e Chimica afferenti ai tre dipartimenti tematici, si sono assunti il delicato compito di assicurare quella formazione nelle scienze di base, propria e irrinunciabile peculiarità della figura dell’ingegnere.

 

accordo di collaborazione SCUOLA DI INGEGNERIA UNIBAS, per la ricerca di Metodologie Avanzate per la Valutazione del Consumo di Suolo

accordo di collaborazione per la ricerca di Metodologie Avanzate per la Valutazione del Consumo di Suolo

TRA:

Farbas e Scuola di Ingegneria dell'Università della Basilicata

inerente la realizzazione delle attività del progetto: MEV-CSU - Metodologie Avamzate per la Valutazione del Consumo del Suolo connesso ai Processi di Sviluppo del Sistema Insediativo, Relazionale e Naturalistico Ambientale della Regione Basilicata.

Leggi l'accordo completo tra Scuola di Ingegneria e FARBAS

accordo di programma SAFE UNIBAS
La Scuola SAFE dell'UNIBAS viene costituita nel2012 nascendo dalle esperienze sia scientifiche che didattiche maturate dai docenti della Facoltà di Agraria, raccogliendo il grande patrimonio di competenze sviluppate in trent’anni di attività della stessa Facoltà di Agraria e dei Dipartimenti ad essa collegati.
accordo quadro CGIAM
Il Centro di Geomorfologia Integrata per l’Area del Mediterraneo - CGIAM, è nato per iniziativa di istituzioni scientifiche di rilevanza nazionale ed internazionale. Lo scopo principale è quello di promuovere in campo scientifico azioni coordinate per affrontare i problemi connessi allo sviluppo regionale da un punto di vista “integrato”.

1 ACCORDO QUADRO

  1. Finalità ed oggetto La finalità del presente Accordo Quadro è quella di sviluppare in termini organici la collaborazione di natura tecnico-scientifica tra il CGIAM e FARBAS, nell'ambito delle proprie rispettive finalità istituzionali e statutarie e nel comune interesse attraverso:
  • lo sviluppo della ricerca orientata a conseguire concreti obiettivi in ordine alla valutazione ed alla riduzione della vulnerabilità e del rischio nei diversi settori, antropici e naturali, con particolare riferimento a quelli ambientale, sismico e idrogeologico;
  • lo sviluppo di attività utili alla definizione di specifiche linee di azione pubblica in atti di indirizzo, linee-guida e documenti a carattere normativo anche in riferimento allo stato dell'arte internazionale; • lo svolgimento di attività in campo scientifico e tecnologico, a livello nazionale ed internazionale, nei predetti ambiti;
  • la predisposizione e la realizzazione in forma congiunta di nuove iniziative e proposte di ricerca rientranti nel quadro di operatività degli strumenti di programmazione e finanziamento a livello regionale, nazionale ed internazionale, su tematiche ed 8 argomenti che verranno di volta in volta individuati e disciplinati attraverso appositi accordi operativi;
  • il reciproco scambio di conoscenze in ordine alle esperienze ed attività realizzate, in corso o programmate presso le due Istituzioni;
  • la condivisione di uffici, mezzi ed attrezzature per quanto attiene alla realizzazione di attività ricadenti nell'ambito di attuazione del presente Accordo;
  • la collaborazione nel campo della formazione e dell'alta formazione relativamente ai settori di interesse;
  • il supporto alle amministrazioni pubbliche nella definizione, implementazione e gestione di attività, interventi e iniziative di ricerca con l'obiettivo di migliorarne la performance e la governance;
  • la partecipazione, anche in veste di partner, a progetti, iniziative od attività di cui sia o possa diventare titolare l'una o l'altra Istituzione, anche attraverso la messa a disposizione di appositi contributi. Altri ambiti di collaborazione potranno essere individuati attraverso ulteriori Atti. Il presente accordo trova attuazione attraverso apposite convenzioni.
  • (continua a leggere l'accordo quadro completo)

 

 

accordo quadro CIMA

Fondazione CIMA: Centro Internazionale in Monitoraggio Ambientale, è un ente di ricerca senza scopo di lucro e di interesse generale del Paese. Ha lo scopo di promuovere lo studio, la ricerca scientifica, lo sviluppo tecnologico e l’alta formazione nell’ingegneria e nelle scienze ambientali ai fini della tutela della salute pubblica, della protezione civile e della salvaguardia degli ecosistemi acquatici e terrestri.

 

 

 

http://www.cimafoundation.org/

protocollo d’intesa ANCI – BIBILIOMOTOCARRO

ll Bibliomotocarro, nacque negli anni 99/2000 per richiamare l’attenzione sulla crescente disaffezione nei confronti del libro da parte, soprattutto, delle nuove generazioni, affascinate ed attratte sempre più dai nuovi mezzi di comunicazione di massa.

Ideato dal Maestro Elementare Antonio La Cava, il Bibliomotocarro è uno strumento efficace per offrire, fuori dalle aule scolastiche, la possibilità a tutti di restare a contatto con la cultura.

 

protocollo d’intesa ARPAB

L'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente della Basilicata - ARPAB è preposta al monitoraggio e al controllo dei fattori di rischio per la protezione dell'ambiente.
Informa la cittadinanza sullo stato dell'ambiente e promuove cultura e comportamenti coerenti con i principi e gli obiettivi dello sviluppo sostenibile.
Promuove la sottoscrizione di accordi volontari, l'implementazione di sistemi di gestione ambientale, il conseguimento di etichette ecologiche per il miglioramento dei processi produttivi delle piccole e medie imprese e la semplificazione amministrativa.

PROTOCOLLO D'INTESA

  1. la presente convenzione concerne la collaborazione per l'organizzazione e lo svolgimento delle seguenti attività di customer satisfaction:
  • 2/3 focus group thematic
  • 3/4 interviste e testimoni privilegiati

- l'Arpa per realizzare le iniziative si impegna a mettere a disposizione propri operatori esperti delle tematiche oggetto delle iniziative di customer satisfaction e di comunicazione.